Archivio categoria: alpinismo

The Nose: tra sogno e leggenda

di Luca Biagini Quasi due secoli sono passati dalla prima comparsa dell’uomo bianco in questa valle celebre in tutto il mondo – prima il luogo era frequentato solo dalla tribù degli Ahwahnee, ma… Continua a leggere

Montagne di luce: Thalay Sagar

di Stefano Lovison Situato alla testata dei ghiacciai Kedar e Kirti, il Thalay Sagar è una delle montagne più affascinanti non solo del  Garhwal indiano ma del mondo. È la seconda montagna più… Continua a leggere

Brenva II

“Penetrammo per una quarantina di metri nelle viscere del ghiacciaio, quasi a respirare l’alito gelido di un mostro arcano, fino a trovare la soluzione suggerita da una fuga di luce verso l’alto. Fra… Continua a leggere

Brenva I

di Davide Scaricabarozzi La parete della Brenva è un’icona del versante meridionale del Monte Bianco. Diversamente dagli altri due bacini alpinisticamente altrettanto conosciuti, Brouillard e Freney, ma decisamente più distanti dal fondo valle… Continua a leggere

I Talebani del Cerro Torre

di Stefano Lovison Lo avevamo scritto su Alpine Sketches: dalle parti del Cerro Torre l’etica alpinistica si stava trasformando in una religione, con i suoi sacerdoti e i suoi guerrieri, e soprattutto con… Continua a leggere

PATAclimb, when toponymy hides a crusade

di Stefano Lovison Can alpinistic ethics turn into a religion with its priests? Can alpine toponymy – with its names which for decades evoked dreams, drama and tragedies – be suddenly changed according… Continua a leggere

PATAclimb, quando la toponomastica nasconde una crociata

di Stefano Lovison L’etica alpinistica può trasformarsi in una religione con i suoi sacerdoti? La toponomastica alpina – con i suoi nomi che per decenni hanno evocato sogni, drammi, tragedie – può essere… Continua a leggere

La grande estate

Di Luca Visentini Entravamo di continuo in valle sulla mia Renault 4 rossa o sulla sua Uno bianca. Due auto fatalmente evocative… ma tant’è! Volavamo sopra le pozzanghere, a tavoletta lungo lo sterrato,… Continua a leggere

Che avrebbe detto Warren?

di Giuseppe “Popi” Miotti E Warren…? Il mitico Warren Harding? Per alcuni di noi basta quel nome a suscitare emozione. Nei nostri occhi passa un lampo d’intesa ed un sorriso malizioso. A volte… Continua a leggere

Claudio Corti: una vita nell’ombra dell’Eiger

di Luca Signorelli Nel 2004, il Club Alpino Italiano ha sancito la versione ‘ufficiale’ della prima salita del K2, riconoscendo un ruolo cruciale a Walter Bonatti, per aver rifornito Compagnoni e Lacedelli di… Continua a leggere

Sass Maòr, la supermatita delle Dolomiti

di Francesco Lamo Emil Solleder aveva già realizzato la prima ascensione della parete nord-ovest della Civetta quando scalò, insieme a Franz Kummer, la parete est del Sass Maòr. Nonostante questa paternità lusinghiera, il… Continua a leggere

L’altra “Casarotto”

di Francesco Lamo Durante quell’inverno, inspiegabilmente, non riuscivo a stare al passo durante le gite con gli sci. Addirittura mi fermavo durante le corse serali di allenamento, anche se programmate solo sulla mezz’ora… Continua a leggere

Changabang e Kalanka

 di Stefano Lovison Changabang Changabang, la sua immagine richiama alla mente un aguzzo dente di squalo: il grande nord, l’acqua e la potenza del ghiacciaio tutto in una parola. La montagna di luce… Continua a leggere

Sulle cime dal verde cappello

di Francesco Lamo Luglio 2005: si presenta l’opportunità di tentare il famoso diedro Casarotto-Radin allo Spiz di Lagunaz, nelle Pale di San Lucano. Il tempo è abbastanza stabile, l’allenamento è buono ed i… Continua a leggere