Alpine Sketches

di Luca Signorelli

Nel 2004, il Club Alpino Italiano ha sancito la versione ‘ufficiale’ della prima salita del K2, riconoscendo un ruolo cruciale a Walter Bonatti, per aver rifornito Compagnoni e Lacedelli di tutto l’ossigeno usato per raggiungere la vetta. Per Bonatti questo è stato un trionfo personale: ha lottato per più di 50 anni per vedere riconosciuta come verità la sua versione dei fatti del 1954.

Al termine di una conferenza stampa a Lecco, la città italiana più fanatica per l’alpinismo, Bonatti vide in mezzo alla folla un vecchio amico: Claudio Corti, conosciuto in tutta Lecco come ‘Il Marna’, balzato agli onori delle cronache alla fine degli anni Cinquanta a causa del suo drammatico salvataggio sulla parete nord dell’Eiger e delle polemiche e le controversie che ne erano seguite. Bonatti (che conosceva bene Corti e lo aveva sempre sostenuto), gli si avvicinò: “Sai Claudio, ora dobbiamo davvero fare…

View original post 3.518 altre parole