Collana (Mario) Monti d’Italia

In queste concitate ore politiche sui temi della crisi economica e di governo, da Cremona, ci arrivano improvvise ed urgenti delle proposte editoriali molto interessanti che non potranno mancare nelle vostre librerie.

Collana (Mario) Monti d’Italia

di Claudio Cremona

In vendita da lunedi per un paio di giorni prima della catastrofe finanziario

geologica che raderà al suolo il paese.

Sono previsti i seguenti tomi:

Vol.1 – Alpi Cazzie

Descrizione della catena che si estende dalla bassa crescita all’elevato deficit

prealpino. Il volume è corredato di schizzi di fango della stampa estera e cartine

svalutate: erano 1:20000 adesso se fanno 1 a 1 milione è andata di lusso.

Vol.2 – Alpi Guaje

Estesa catena creatasi all’improvviso negli ultimi mesi, visto che prima

dell’estate stavamo meglio della Germania e i ristoranti erano pieni. Da un punto di

vista geologico, la catena è un corrugamento provocato dal Financial Times che

spingeva da Nord e la Lega che a Sud faceva opposizione all’aumento dell’età

pensionabile.

Vol.3 – Alpi Giulie

Il gruppo è in via di smantellamento perchè non ha pensato abbastanza alla

crescita. Se ne dà conto comunque perchè esse rappresentano storicamente quanto di

più instabile e crollereccio ci sia tra i gruppi di politica economica in europa e nel

mondo.

Vol.4 – Gran Sasso e Monti della Lega

Imponente massiccio dell’Italia Centrale collegato a Roma Ladrona da un tunnel

dove il debito pubblico viaggia a una velocità superiore a quella della luce o quanto

meno della bolletta della luce.

I Monti della Lega hanno chiesto ufficialmente di non far parte di questa collana,

anche perchè è difficile trovare qualcuno di loro che sia capace di leggere.

Vol.5 – Alpi Pennine

Insieme di cocuzzoli affilatissimi che Mario Monti distribuirà alla Pubblica

Amministrazione al posto delle costosissime penne biro. Il volume è accompagnato da

cinque fogli di carta assorbente.

Vol.6 – Gruppo del Better Latemar Than Never

Il volume è dedicato al gruppo montuoso orientato dal tramonto di un’era

all’alba di una forse chissà speriamo che dio ce la mandi buona incrociamo le dita

speriamo che sia femmina lottiamo per i tre punti facciamo la patrimoniale si salvi chi

può mio cuggino fa il commesso alla camera e me lo ha giurato non ci saranno

esenzioni dipende dal ticket di Napolitano.

Vol.7 – Gruppo dello Sturm Und Spread

Vi si commenta il famoso gruppo montuoso a cavallo tra Italia e Germania, noto

per il singolare bradisismo grazie al quale le vette emesse nel nostro paese sono

percentualmente più alte di quelle emesse oltre confine, con differenze anche

sostanziali tra un giorno e l’altro.

Recentemente, la differenza è divenuta tale che molti sentono la mancanza

dell’ossigeno. Messner è in apprensione, perchè teme debba ricominciare la solfa degli

ottomila.

Il volume è accompagnato da una calcolatrice anteguerra che calcola ancora le

lire e i marchi.

Vol.8 – Valle del Sarko

Originariamente situata presso il Garda, la valle si è spostata verso la Francia.

Si assiste sempre più spesso all’affacciarsi del Presidente Francese sulla cresta di

confine che fa sorrisini e ammiccamenti a sherpa tedeschi bivaccati più a est.

Claudio Cremona, 11.11.2011
© Alpine Sketches 2011